Terremoto …cosa fare? Noi ci siamo!

A chi mi chiede come muoversi per i terremotati condivido alcuni post  ricordando che l’emergenza sarà purtroppo lunga…Ed è bene esserci anche dopo i primi giorni…Noi di Portos ci siamo, come per i terremotati di Abruzzo ed Emilia Romagna dove per sei.mesi abbiamo fornito il nostro aiuto. Ci stiamo organizzando . A breve vi informeremo su cosa abbiamo deciso.

Ritengo utile confrontarsi con le associazioni che sono sul posto ed attendere disposizioni per le donazioni. Ma non disperdere lo slancio.

Forum Solidarietà Parma

A seguito del terremoto che ha colpito l’Italia Centrale, abbiamo ricevuto diverse telefonate di cittadini che desiderano portare il proprio aiuto, Ci siamo rivolti al nostro Comitato di protezione civile che ci ha suggerito quanto segue.

Chi desidera partire verso le zone terremotate ma non fa parte di associazioni o gruppi già all’interno del Comitato provinciale della protezione Civile, deve rivolgersi alla segreteria della Protezione Civile in via del Taglio 6, telefonando allo 0521 957342.
Non sarà possibile partire subito ma nel tempo. Sarà necessaria una formazione di base, già in programmazione, e aderire a una delle associazioni o gruppi già parte del Comitato, sia per un problema di copertura assicurativa, sia perché, questo tipo di intervento volontario, deve essere necessariamente organizzato e non improvvisato o lasciato alla libera iniziativa di singoli.
Purtroppo lo stato di bisogno andrà avanti nei mesi e i nuovi volontari potranno impiegarsi più avanti, a queste condizioni.
E’ controproducente partire con la propria auto o camioncino e andare nei paesi colpiti in modo non coordinato. Si rischia di recare danno e ostacolare il soccorso organizzato.

Ai cittadini che vogliono donare generi di prima necessità: è bene che si rivolgano alla segreteria di via del Taglio oppure alle associazioni aderenti, in modo da far avere i beni con tempi, mezzi, modalità concordate e organizzate dalla protezione civile.

Croce Rossa Italiana- Comitato di Parma
informa che per quanto attiene le numerose richieste di donazione di viveri e di indumenti, ad ora non risulta alcuna richiesta ufficiale della Sala Operativa Nazionale e pertanto, pur comprendendo il cuore e la volontà di aiutare espressa da così tante persone, sono da scoraggiare tutte quelle iniziative che rischino di far ingolfare le attività dei Comitati e duplicare le iniziative già in essere.

L’analisi dei bisogni del territorio deve rimanere la base fondamentale delle nostre attività e pertanto le raccolte che non rispondono ad esigenza reale ci distolgono dalle priorità e ci impediscono di lavorare davvero in rete.
L’Emilia Romagna non è stata chiamata a dare alcun supporto per viveri ed indumenti e seppure nella drammaticità del momento, questo ci “rallegra” e ci fa ben sperare in un ingranaggio che funziona e che sta lavorando nella giusta direzione.
Ribadiamo quindi che non abbiamo organizzato nessuna raccolta di materiali di prima necessità e/o cibo (come da direttive del Dipartimento nazionale di Prot civile).
Altri tipi di raccolte pubblicizzate via messaggio o tramite altri canali non sono in alcun modo legati a Croce Rossa o Protezione Civile.
Attualmente è attiva una raccolta fondi con queste coordinate.
Raccolta fondi CRI
Associazione della Croce Rossa Italiana
IBAN: IT40F0623003204000030631681
BIC Code: CRPPIT2P086
Causale: terremoto centro Italia

Raccolta fondi CRI e Poste Italiane
Associazione della Croce Rossa Italiana
IBAN: IT38R0760103000000000900050
BIC Code: BPPIITRRXXX
Causale: terremoto centro Italia

 

Equipe Psicosociale per le Emergenze-NIP

PER TUTTE LE INFORMAZIONI POTETE CHIAMARE IL SEGUENTE N° DI TELEFONO ATTIVO H.24. 3347493893… fare le domande che volete su raccolte di materiali..prossimi convogli in partenza..richieste di volontari..ecc

NOTA IMPORTANTE DALLA PROT. CIVILE DI PARMA

Non abbiamo organizzato nessuna raccolta di materiali di prima necessità e/o cibo (come da direttive del Dipartimento nazionale di Prot civile).
Altri tipi di raccolte pubblicizzate via messaggio o tramite altri canali non sono in alcun modo legati a noi. Il Dipartimento ha richiesto espressamente di non inviare nulla.
Quando avremo aggiornamenti su nuove disposizioni Vi faremo sicuramente sapere

Anche Parma si mobilita per questo devastante ed ennesimo terremoto che ha colpito l’Italia Centrale. Lo scopo di questa pagina vuole essere unicamente quello di riunire e collegare le varie richieste che provengono da cittadini e privati circa le possibilità di far pervenire nell zone colpite dal sisma materiali ed attrezzature.

L’Equipe Psicosociale per le Emergenze-NIP- sarebbe già partita ma ahimè come scrive il Dr Giardina del Consiglio Nazionale Ordine Psicologi: “…diamo atto che l’organizzazione dei soccorsi nella prima emergenza è efficientissima e funzionale ai bisogni immediati delle comunità colpite…. tantissimi psicologi hanno dato piena disponibilità ad essere impiegati nelle zone colpite ma la macchina dei soccorsi proprio per permettere la messa in sicurezza dei luoghi e delle persone, non prevede assolutamente la presenza di altri operatori.. gli psicologi sanno perfettamente che il loro intervento professionale sarà ancor più necessario quando l’attenzione dei media si abbasserà e quando si dovrà tornare ad una necessaria quotidianità..”
Detto questo assolutamente condivisibile, partiremo più avanti e, nel frattempo PArma si mobilita..
ieri è partito il Camion-modulo cucina della Barilla giunto a destinazione a tarda notte a Montegallo;
è partita la colonna mobile del Seirs per gli aiuti Sanitari
alcune squadre di Unità Cinofile addestrati appositamente per la ricerca persone..
L’Equipe Psicosociale dunque, rimane in attesa e si sta adoperando per mantenere tra i rappresentanti di varie iniziative nate in queste 36 ore in città ed i cui rappresentanti hannointerpellato i soci dell’Equipe per avere informazioni..

Tra le varie iniziative e quindi richieste raccolte, riscontriamo:

– l’amica I. Zammarchi sta raccogliendo vari cibi per le intolleranze come pasta, zuppe, farine per celiaci… se ci fosse bisogno ce n’è in quantità..
– sempre I.Zammarchi si è fatta carico di incontrare alcune Farmacie che vorrebbero donare medicinali utilizzati in gran numero in questa prima fase di emergenza come : polaramin, antidolorifici, aspirine, oki, pomate post traumi….
– al Centro del Duc stanno raccogliendo coperte: anche in questo caso, qualora servissero.
– Sabato 27/8 al Centro Torri dalle 9 alle 20 (come in tante altre città del centro Italia) sarà posizionato un banchetto a cura di volontari dell’OIPA che raccoglieranno materiale anche per gli animali: umido e secco per cani e gatti, ciotole, kennel, trasportini, antiparassitari, guinzagli, pettorine e collarini. Chi volesse dare il proprio obolo i volontari saranno a disposizione tutta la giornata.

Insomma pensiamo di offrire un servizio di informazione agli amici e conoscenti dell’Equipe che in questi giorni ci hanno assediato di chiamate e di richieste:
PS: INTENDIAMO TUTTAVIA SOTTOLINEARE CHE LA PROTEZIONE CIVILEDI PARMA HA L’AUTORITA’ DI ORGANIZZARE L’ARRIVO DI MATERIALI E BENI DI PRIMA NECESSITA’ IN BASE ALLE EFFETTIVE ESIGENZE E BISOGNI DELLA POPOLAZIONE LOCALE. PERTANTO OCCORRE PROCEDERE CON CAUTELA E CON CALMA NELLE RACCOLTE VARIE PER NON SOVRACCARICARE I VOLONTARI CHE SONO SUL POSTO E CORRERE IL RISCHIO DI BUTTAR VIA TANTA ROBA CHE POTREBBE ESSERE PREZIOSA IN UN SECONDO MOMENTO. CONSIDERIAMO CHE SONO TRASCORSE SOLO 36 ORE DAL SISMA E LA MACCHINA EFFICIENTISSIMA DEI SOCCORSI E’ GIA’ ALL’OPERA MA DIAMO TEMPO……

Ho “rubato” alcune foto scattate da Monica Dallatommasina  volontaria del Nucleo Cinofilo da Soccorso – Fidenza. Le unità cinofile Red con Matteo Baistrocchi e Chasper con Monica Dallatomasina, insieme a Gabriele Gallo come logistico che si trova ad Amatrice. Non dimentichiamolo che questi ragazzi si addestrano ogni settimana, con ogni clima per essere effettivi e preparati in questi tristi momenti.

Un enorme grazie a loro ed a tutti i volontari in campo…sempre!

Sara

Pubblicato in Chi Siamo, Collaborazioni, Portos, Ringraziamenti, Sociale, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

27 agosto 2007 – 27 agosto 2016 Buon compleanno Portos

14138036_10209108002168878_8782993329059575595_o12509737_1287106214648096_4240321039276647180_n

Non stancarti mai di fare del bene… Anche se ricevi male… Ti rimarrà comunque la soddisfazione di non essere come gli altri….Buon compleanno Portos!

Oggi compi 9 anni.

Quanto è stato fatto, quanto ancora da fare….ma orgogliosa e felice spengo:

insieme a chi ci segue,

a chi ci ha conosciuto,

a chi ci vuole bene ed anche a chi ci vuole male,

ma sopratutto ai Soci preziosi e indispensabili,

ai nostri sostenitori,

a chi collabora con noi,

all’aiuto dato ed al’aiuto ricevuto…

le tue 9 candeline!!!!

Sara Vasè , orgogliosamente Presidente Portos

Pubblicato in Chi Siamo, Collaborazioni, Portos, PortosLab, Ringraziamenti, Sociale, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Slow Food 2016 Portos c’e!

 

E’ il secondo anno che partecipiamo a questa importante manifestazione. Antonella e Fabio, ottimi organizzatori e padroni di casa ci hanno invitato anche questa volta e noi abbiamo accettato di buon grado.

Ritrovo in  Cittadella, davanti alla fontana. Alessandra, Sara, Mariam, Mariella e Andrea Arriviamo più o meno in contemporanea. Due in bici e tre in macchina…anche perchè avevamo tutte la cose che sarebbero servite per i laboratori creativi.

Dove ci mettiamo? Fabio propone e noi ci muoviamo. Chi prende il tavolo, chi il gazebo..insomma una buona organizzazione si vede anche dal tempo che viene impiegato per prepararsi…tovaglie, scotch, dal carrettino verde a bolli bianchi escono le scatole del materiale.

Oggi i laboratori saranno fatti utilizzando fondi di bottiglie di plastica, cannucce, pasta, abbassalingua e dalla fantasia che ci contraddistingue. Arriva un papà con i suoi due bimbi…”se ci date cinque minuti poi sarete i primi!” diciamo ..e “certamente, siamo venuti apposta!” E queste si che sono soddisfazioni…Sofia e Gabriele sono i primi, sono nostri “fans” e questo ci rende orgogliosi…si siedono ed ecco…noi diamo le informazioni, loro poi mettono il resto.

Mi avete dato delle buone idee da fare con i miei figli!” con poco si tengono impegnati e si divertono…e questo è il senso dei laboratori..già perchè vogliamo che anche i genitori si fermino a giocare con loro. Il tempo dedicato è prezioso e Leo lo sa bene…colora e crea una collana per la sua mamma e ne è molto orgoglioso. Lei la indossa con vezzo femminile.

Arrivano Gioele e Gabriele, due fratelli che  si cimentano con pennarelli e foglietti. Gioele ha dei sorrisi davvero intensi e ci conquista. Crea un bastoncino a tre animali.sotto l’occhio curioso di Alessandra…è proprio vero che ognuno deve avere il modo di esprimersi.

Samuele, nostro “vecchio” amico arriva e si mette all’opera. disegna, colora, infila, taglia dalle sue mani escono delle creazioni fantasiose. Mariam e Mariella sono impegnate con i bimbi e sovraintendono alle loro creazioni senza mai interferire.

Emilio..poteva mancare? Aveva promesso ed eccolo..dopotutto come lo scorso anno è venuto per farci compagnia. Grazie zio!

Ma le soprese non sono finite..la nostra “Capogufa” Mafalda si presenta..chi è Mafalda? E sopratutto perchè “Capogufa“? Perchè è lei una delle artefici di Ufo il gufo, una persona di grande generosità, fantasia, disponibilità, creatività che per Portos prepara gufetti di cotone ..si proprio quelli che ci hanno permesso di andare in gita quest’anno, quelli che adesso sono pronti per volare nelle case di chi ce li chiederà….un onore averla fra noi! Grazie Matilde!

Mi è sembrato di vedere…sì è proprio lei! La nostra Francesca! E c’è anche Claudio! I volontari Portos sono insieme e..ne approfitto per scattare l’ennesima foto! Che bello che siate passati..siamo un gruppo di persone che hanno voglia di dare e di stare insieme…

Devo dire che Mariam mi ha preso la macchina fotografica e che mi sta “rubando ” l’incarico..e di questo sono molto fiera e contenta..largo ai giovani! E finalmente sarò anch’io in qualche foto ogni tanto…

I nosri laboratori continuano ad attirare bimbi e genitori, tant’è che ad un certo momento i bimbi pur di divertirsi restano in piedi…bella esperienza, belle persone..

Un viso familiare mi sorride, anzi le vado incontro io..Maria Lisa..è sempre bello rivederti! Con lei Nino e Luciana i membri di AGD – Associazione Giovani Diabetici.

Sono quasi le 13 e dobbiamo liberare il tavolo. Ognuno si dedica ad una cosa così facendo in un battibaleno smontiamo tutto e ripuliamo tavoli e panche.

E’ stata una bella giornata, una mattina diversa e piena di soprese. Il bello di stare insieme, di creare insieme, di dedicare un pò del nostro tempo agli altri ed a noi.

Questo  evento chiude gli impegni di Portos per il periodo estivo. Ci riposeremo un pochino tutti per riprendere a settembre con PortosLab. Quest’anno ampliato con nuovi bimbi e nuovi volontari…ma per ora…Portos deve riposarsi….Ci rivediamo il 17 settembre con un semestre ancora denso di impegni impèortanti..perchè il cuore di Portos batte sempre forte!

Grazie a tutti.

Sara

Pubblicato in Chi Siamo, Collaborazioni, Portos, PortosLab, Ringraziamenti, Sociale, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sabato 11 giugno: gita a Cervia..che emozioni!

 

Raccontare di ieri non è semplice..un turbinio di emozioni, di sole, di mare, di persone, di chiacchiere, di …insomma stavolta sarà difficile raccontare perchè dentro di me ho ancora tante tantissime emozioni.

E’ difficile organizzare tutto, non è semplice star dietro a carte, liberatorie, preventivi, numeri, prenotare, far quadrare i conti, preparare un piano B e fino all’ultimo sperare che il sole ci accompagni…Ma ho una buona squadra, la squadra Portos al mio fianco e anche stavolta tutto sarà a nostro favore.

Racconterò quello che ho provato emotivamente in  questa giornata.

Sono le 6…mi alzo, doccia, colazione, avevo già preparato tutto la sera prima ma riguardo..non si sa mai..garage…striscione e borsone giochi per i più piccoli, palla, formine, secchielli e palette..chi di noi no ha mai giocato con la sabbia?

Andrea mi accompagna al punto d’incontro mentre due telefonate sopravvengono..Miri e Jadhi..siamo già qui…caspita..eppure dovevamo trovarci alle 7.15. Arrivo. Scarico. Dior e Ndama sono le prime mi dice Kathy…ed è per questo che la giornata sarà luminosa..ed a mano a mano arrivano tutti Il pullman di Andromeda’s è già lì. Chi manca? Stiamo arrivando!!! Massimo e Flora!. Per fortuna c’è la tecnologia che ci aiuta a rimanere in contatto!

Giuseppe sarà il nostro autista. Bravo, ottimo autista, gentile. Devo dire che i bimbi sono stati seduti, non hanno piagnucolato, non hanno fatto richieste nè capricci..ovvero sì c’era quello scubidu che ogni tanto veniva a mente..ma basta distrarli..e poi non hanno avuto bisogno del nostro interesse..hanno fatto tutto da soli. Eravamo forse più noi curiosi ed in ascolto nel sentire ciò che raccontavano e ciò che facevano…

Ma riprendo il filo..lo avevo detto che sarebbe stato difficile…

Carichiamo tutto. Foto di rito..con striscione….eh già questa volta avevo lasciato libero abbigliamento ai volontari…e a dire il vero nemmeno io, la presidente, avevo la maglietta “d’ordinanza”..lo striscione andava benissimo! Liberi anche dai pensieri e dalle ansie varie.

Saluti e pronti per l’appello. Ci siamo davvero tutti! Due parole sulle regole “non si mangia sul pullman e dopo Bologna si farà una sosta per pipì, brioches, caffè e sigaretta”.

Solo per i volontari c’è una disposizione posti..saremo un po’ sparsi ma vicini ai bimbi in modo da intervenire se ci fosse stato il bisogno…che non c’è stato, come detto.

Allora che si fa? Scatto foto, e ti pareva..Lady Click mi hanno soprannominato, e si chiacchiera fra noi.

Anche Samuel il più piccolo del gruppo è stato bravissimo!

Mi piace guardare i visi, riconoscerne la felicità, la smania, la gioia per chi il mare non lo ha mai visto, l’emozione dei bimbi che si specchia in quella degli adulti. Io vivo di emozioni, sono il mio pane quotidiano e sapere di rendere felice qualcuno è il più bel regalo per me. Ed oggi i cuori felici sono tanti! Franco mi dice “ma hai pensato a tutto! Sei davvero brava ad organizzare, complimenti!” ed anche Marco mi fa i complimenti per questo e mi fa piacere perchè davvero in ogni cosa che faccio cerco sempre di dare il meglio, di mettere cuore e passione, di non dimenticare..parto sempre con anticipo quando organizzo ed i risultati ogni volta si vedono….posso dimenticare qualcosa ma senz’altro ho dato il meglio. E quando mi viene riconosciuto allora si che è festa per me!

Sosta in autogrill! Il traffico è scorrevole, durante il viaggio ho appreso che oltre ad Annamaria e Stefano, avrò ben due belle sorprese che sono venute apposta per incontrarci…Agnese e Zuzanna…che dire..sono davvero stra felice!

Rimango davanti al pullman con Mariam. Ed attendo l’arrivo dei gitanti per approfittare e….scattare foto! Così senza pose, come piace a me immortalando momenti, visi, smorfie, naturali. Massimo mi porge un caffè, Flora mi dice che ha fatto la fila apposta per me..che dire..siete sempre generosi e lo apprezzo molto. Avete pensato a me..e questo mi riempie di gioia!

Ci siamo tutti? No..chi manca? Laura, Franco e Dior! C’era molta gente e così Alessandra li va a cercare…la nostra pausa si è allungata ma non abbiamo fretta..il tempo ci accompagna e ci regala il sole..eppure le previsioni non erano bellissime, eppure il giorno prima c’era stato un temporale, eppure…mi sono data una risposta..siamo tanti,  diversi per etnia, per cultura ma uniti con il cuore. Ognuno avrà chiesto di avere una bella giornata. Ed è questa la nostra forza, la forza del vero rispetto, del vero affetto, della voglia di stare Insieme nonostante la possibilità di temporali e nuvole grigie..abbiamo il sole dentro e la natura non poteva non notarlo e ci ha messo lo zampino…ci ha regalato una giornata bellissima!

Come al solito divago…riprendo il filo..Marco fa l’appello..ci siamo davvero tutti…….si si andiamo!

Quanto manca? Lo sbaglio come sempre è degli adulti..nel dire manca poco, ormai ci siamo..invece il traffico non ci rende la vita così semplice e per un bambino che ha voglia di entrare in mare il tempo non ha un “tempo” se dici manca poco per loro vuol dire poco..ed anche per me a dire il vero…

Eliana..c’è un messaggio per te..grazie Lele…e faccio da tramite…ah la tecnologia! Anche Radia ci risponde contenta..ho mandato la foto della partenza e della sua famiglia..lei è rimasta a casa per via della piccola Selma e del Ramadan ma il resto della famiglia è qui con noi, come Niema..i papà non hanno voluto far perdere questa giornata ai loro figli..e lo trovo davvero un gesto molto molto amorevole. La tecnologia ci permette di essere in contatto e di trasmettere un po’ della nostra gita a chi non è potuto essere con noi..come Motti, Andrea, Vittorio, Francesca..non ci sono ma sono comunque con noi.

Miriam riconosce il viale..ci siamo!!! E parte una conta all’arrovescio spontanea…i bimbi che risorsa! Ecco il posto..si mi ricordo! Felicità!

Scendo per andare da Leonardo, il proprietario del bagno Oba Oba per farmi dire la disposizione dei 13 ombrelloni prenotati in precedenza. Come sempre è gentilissimo, disponibile, ha fatto di tutto per darci una sistemazione comoda, vicina.

Luca, Angela, Marco, Alessandra, Eliana, Laura tengono fermo il gruppo in attesa che io torni…i numeri ci sono ed ad aspettarmi anche Annamaria e Stefano. Arrivo, cioè torno a prendere le famiglie e arrivo…confusione? No felicità!

Lo staff del bagno ci mette a nostro agio ..anche loro sono di una gentilezza estrema. Dopotutto siamo in 38, arrivati tutti insieme…ad ogni famiglia destino un ombrellone e due sdraio..ci stiamo tutti..ok allora non è proprio vero che non sono brava in matematica…cerco di mettere vicine le famiglie con i bimbi più piccoli affinchè possano giocare insieme con ciò che avevo portato.

Non faccio tempo a mettere a posto le mie cose..che i bimbi sono spariti…ah dimenticavo io ed Eli siamo coppia oggi…

Posso essere da meno?

Saluto Agnese e Suzanne che sono insieme ad Annamaria e Stefano e li invito a venire con me…

Sara, Sara vieni? Eh già ormai si sa che oltre al non sapere la matematica amo il mare…e come posso resistere? Ho fatto una promessa e voglio mantenerla. Gladys e Solomon non erano mai stati al mare…un’adulta ed un bambino, mamma e figlio. Stessa emozione, stessi timori e…stessa voglia di abbatterli.

Li prendo per mano..e ci avventuriamo…e qui è facile ..il mare Adriatico è sempre basso e ti sembra di andare al largo quando poi ti ritrovi l’acqua al polpaccio…Solomon come tutti i bimbi una volta entrato e capito che : l’acqua è salata, che la sabbia è morbida, che non ci sono pericoli, che le onde si possono saltare, che si deve tenere la bocca chiusa, abbandona il salvagente e và…Gladys invece mi tiene le mani..”mi fido di te” e pian piano vince le sue “paure”…vederla sorridere, vedere realizzato un sogno, tenerla per mano…è un’emozione difficile da spiegare, difficile da dimenticare…i bimbi le battono le mani é la prima volta? chiede Niema? sì..non devi avere paura…i bambini…poi però ci elenca tutto ciò che sa fare, candela, piroette, stelle, morto..insomma anche per lei è un giorno speciale. Dady e Mhmmed si divertono insieme..sono fratelli e visto che Maria, la sorella, è impegnata con le altre bimbe ne approfittano per scherzare. Manu, Angela, Jadhi ( quest’anno ha vinto la paura), Mariam, Miriam, Renato, Francesco Antonio, Aymane, Ilaria, Dior..una miriade di colori e gridolini..ma perchè le femmine gridano sempre? Ognuno ha la sua teoria: chi dice per paura, chi perchè devono farsi notare, chi perchè sono sciocchine, chi perchè sono femmine! E forse hanno tutti ragione.

Jack nuota fra le onde. Massimo si butta con me e diverte i ragazzi. Li prende sulle spalle, gioca con loro, è un buon compagno di giochi. Eliana sulla battigia raccoglie conchiglie con Solomon, e Jadhira.

Salvatore diventerà un geometra perchè riempie secchielli di acqua e con la sabbia costruisce, crea…Ale, Angela e Luca costruiscono un castello di sabbia..non riesco a vedere tutto, quindi qualcosa mi sarà sfuggito in questo racconto…

Gladys ormai è lanciata..il mare è suo! Jack la prende per mano e si dirige verso il piccolo…che grida Sara Sara vieni! E sono soddisfazioni!

Siamo a mollo, Dior vuole imparare a fare il morto in acqua e la sostengo, poi Miriam, poi Maria..ma Dior mi è rimasta impressa…voleva assolutamente imparare a stare a galla, voleva nuotare, voleva ed anche “bevendo”, anche andando sotto lo ha fatto! Così mi piaci..brava Dior!

Salgo voglio scattare qualche foto perchè voglio avere dei ricordi tangibili di questa giornata..come sempre..scatto, scatto e poi quando riguardo in altri momenti mi viene una grande gioia nel rivedere momenti felici, momenti familiari, il crescere dei bimbi…Renato e Mariam ..i più anziani dei bimbi Portos ad esempio…si sono rivisti e come allora si è riaccesa quell’amicizia dettata dall’incontro del sabato mattina per i compiti…Ci sono bimbi che non ci hanno mai abbandonato, tornano, scrivono, mandano un saluto anche se sono lontani..questo filo non si staccherà..ed è per questo che il sabato mattina è così importante per me. I compiti come dicevo in una riunione, sono un mezzo…dietro cè una piccola comunità, c’è aiuto, condivisione dei momenti, delle felicità, delle tristezze, c’è l’esserci sempre, un punto di riferimento per noi e per loro. Forse è difficile da spiegare ma davvero quando dico che sono le mie tante Famiglie è davvero così. Quando un genitore mi dice sei come fossi mia sorella, o ti lascerei mio figlio\a perchè sarebbe come fosse con me..ecco spiegato il mio benessere quando sono con loro. Da loro ho visto atti di generosità non comuni. Ho avuto riconoscimenti che altri non hanno mai dato. Si siamo una piccola famiglia allargata dove non ci sono confini, colori e differenze, dove chi ha meno spesso è il più generoso di tutti…e quanto c’è da imparare…

Ho perso il filo ancora…forse se mi avessero chiamata Arianna…ma quando ha qualcosa nel cuore voglio e devo scriverla..oltre alla macchina fotografica c’è la scrittura…sarà per questo che la matematica non mi entra in testa?

E’ difficile far uscire i bimbi dall’acqua ma c’è sempre quella parola magica che discosta un pochino dal solito ma ha lo stesso tema..” mangiamo?” che non è proprio “ merenda! Ma è congeniale per  quest’ora….sono le 13 ma i pancini sempre affamati?

Chantal ha un forte torcicollo, Kady e Magaly stanno crogiolandosi al sole, loro rimangono in spiaggia.

Ci avviciniamo al gazebo..ma dove sono Ale, Marco, Luca, Angela? E Laura con Franco? Possibile che si perdano sempre gli adulti? Scopriamo poi che due coppie erano al bar per l’aperitivo e l’altra si era persa…mah…i grandi! E noi che abbiamo raccomandato ai bimbi di riferire i loro spostamenti…

Leonardo ci ha messo a disposizione dei tavoli ed ognuno ha il suo pranzo al sacco. Vado a prendere l’acqua fresca al bar, una bottiglia per tavolo, così da rinfrescarci un pochino. Gli adulti in un tavolo centrale rettangolare ed i ragazzi in tavoli circolari attorno. Qualche adulto si mischia fra i ragazzi…Ciò che c’è è a disposizione e come sempre è bellissimo scambiarsi panini, frutta, l’ho portato per te! E questo ti riempie il cuore. Ognuno mette sul tavolo ciò che ha. Solo uno di noi non mangia al sacco…ma gli vogliamo bene ugualmente…il tavolo diventa un insieme di alimenti ed a parte questo trovo bellissimo e significativo il condividere né mio né tuo..Nostro! Sia con chi conosci che con chi è al tuo tavolo…Annamaria ha già vissuto questa esperienza…e Manu si è affidata a lei quando le ha rivelato la sua paura per i tuoni.. rassicurandola “controlla la bandierina”..basta poco e la fiducia in chi hai davanti.

Inutile negarlo siete la mia vita! Le mie tante famiglie colorate. Mi fate provare grandi emozioni. Ognuno a suo modo, ognuno con i suoi tempi, ognuno nel mio cuore. Ed ecco che non ci si dimentica dei “veterani” quei bimbi adesso ragazzi che nutrono ancora affetto e amore. Quegli abbracci sono gli stessi che avevano quando erano più piccoli. E gli abbracci dei nuovi piccoli- Famiglie, famiglia quello che c’è si condivide e non importa che cosa ci sia..il tavolo si allunga…..siete la mia vita. Il mio bene prezioso.

I bimbi si distraggono con il calciobalilla..a dire il vero anche qualche adulto..la differenza è che gli adulti arrivano sudati e con il fiatone…i bimbi sono ancora lì…Anche due baldi giovani giocano..Zusanna e Stefano…

Torno in mare! Ci avvisa qualcuno, io mi fermo ancora un po’..”Sara posso andare in acqua”..devi chiederlo alla mamma tesoro!”

Sara..quante volte l’ho sentito nominare il mio nome oggi. Sara aiuto!, Sara posso?, Sara ha detto, Sara ti ho portato, Sara dov’è..Sara hai…Sara un abbraccio, Sara ti voglio bene, Sara mi fido di te, Sara sei brava, Sara sei preziosa, Sara, Sara…ad un certo punto ho detto di chiamarmi Giuseppina…

Rimettiamo a posto i tavoli, ripuliamo, -le tazzine però le lavano al bar..- abbiamo preso anche il caffè..cosa volere di più? Torniamo in spiaggia. Come previsto le sdraio sono libere dai bimbi perchè i loro costumini risplendono dal mare.

Torno anch’io..la tentazione dell’acqua è davvero troppa.

Ma ecco che trovo Jadhi..mi sono ferita… ho la soluzione! Con me ho il kit di pronto soccorso ed Eliana, già precettata in tempi non sospetti, pronta a fungere la mansioni di infermiera…munita di un suo kit dove i cerotti facevano i cerotti seriamente anche se ricoperti da immagini di bruchi verdi…risolto!

Quello è mio papà ed è annegato! Caspita! Da infarto! Ma Solomon voleva dire che stava nuotando sotto l’acqua..tranquilli ..Jack nuota benissimo e l’allarme è immediatamente rientrato!”

Sara! Cosa c’è ancora? Ho visto una medusa! Caspita! Avevo chiesto al bagnino appena arrivata e mi aveva rassicurato sull’assenza di meduse..i bimbi come sempre lanciano messaggi…infine fra gridolini e urletti scopro che non è una medusa bensì un “ciospo” di alghe…secondo allarme rientrato….adesso la “medusa” viene lanciata e ripresa dai bimbi…

Torno in acqua, con me Zusanna. Dior, Niema e Jadhira..gli altri in gruppo un po’ più in là…”non voglio cozze attaccate a me però” dico alle bimbe che altrimenti ti stanno appiccicate per tutto il tempo e non si godono acqua e sabbia. Jadhi però vedendo la disponibilità di Zusanna ne approfitta e come resistere da quei dolci occhioni peruviani? I bimbi battono i denti ma a loro dire non è vero. Sono l’unica adulta in mare con loro e decido di farli uscire…chi tergiversa, chi dice rimango, chi mi segue…và poi a finire che escono tutti..davvero erano cotti….e poi mi accorgo che sono le 16.00. decidiamo di far venirci venire a prendere alle 17 e così avverto l’autista.

Chiacchieriamo insieme e avvertiamo le famiglie..per le 16.45 tutti pronti…ma la nostra avventura non è ancora finita…andiamo al bar, io ed Eliana..facciamo i conti..io mi perdo, come sempre..36 più 4 meno due, meno due..grazie Eli. Forse avrei preso l’intero frigorifero…36 gelati tutti uguali e due diversi..

Distribuzione in corso…chi c’è, chi sta facendo la doccia, chi recupera i bimbi, chi raccoglie tutte le carte chi..perchè tu hai un gelato diverso? Chi ti ringrazia con affetto.

Siamo quasi pronti, ci raduniamo dopo aver ringraziato il bagno Oba Oba per la cortesissima accoglienza, sul marciapiede…il pullman sta arrivando e questo significa partenza. I visetti sono arrossati, i capelli ribelli..se mi vedesse Mariella! Povera me…un nido..i miei capelli avrebbero potuto far da nido…

Un’altra sorpresa ci accoglie..Annamaria, Stefano, Zusanna e Agnese distribuiscono ad ognuno un chupa chups e quelli che avanzano saranno di conforto per il viaggio di ritorno….Grazie!!! Saliamo …ancora un appello..ci siamo tutti! Un po’ di tristezza, un saluto al mare, si imbocca l’autostrada…qualcuno riposa, qualcuno gioca, qualcuno si rilassa…decidiamo di fare un unica tappa…qualcuna crolla a pochi km dall’arrivo, qualcuno dorme accoccolato in braccio a papà, qualcuno chiacchiera, i ragazzi sparlottano fra loro..

Ecco, ci siamo…chiedo vista, l’ora chi ha necessità di un passaggio…l’autobus dopo le 20 passa di rado e ci mettiamo a disposizione. Saluto e ringrazio Giuseppe.

Manca qualcosa però..lo scorso anno c’era un regalino e quest’anno? Arriva Andrea per la foto dell’arrivo. Tutti schierati in ordine sparso…click!

Fermi lì! Dico a tutti! Ed apro Isotta..carico le mie borse e…c’è un sacco pieno di sacchettini colorati.. per tutti i partecipanti alla gita! Distribuiamo ce n’è uno per tutti! E per i bimbi di Portoslab? Una borsa piena di cose utili. Alessandra fa notare che a Motti lo avevo già consegnato lo scorso sabato ed aveva però avuto il veto di dirlo se li avesse incontrati. Noi facciamo le cose giuste.

Un applauso speciale a Miriam e Niema che dal prossimo anno non saranno più con noi..entrano alle medie e si faranno onore lì.

Ma ..per i volontari? Sara pensa a tutto..ed ecco che c’è anche l’atteso plastificato per ognuno..la storia in breve di un anno di laboratorio testimoniato dalle foto che puntualmente scatto ogni sabato e nelle occasioni speciali. C’è anche per i bimbi ovviamente! Vittorio e Francesca…c’è anche per voi!

Da settembre però chiederò di aiutarmi con le foto perchè in verità ne avevo tantissime di tutti, poche di me..e mi dispiace davvero. Faccio per tutti ed a volte mi dimentico di me…un classico!

Ora davvero è il momento degli abbracci, degli arrivederci, dei ci troviamo a casa mia, delle lacrime, dei ti voglio bene!, dei ci vediamo a settembre, dei mi hai reso felice, dei grazie, dei mi mancherete, dei siete una famiglia per me, dei ci vediamo, dei mi mancherete……

Si và a casa, anche quest’anno di Portoslab finisce per riprendere a settembre. Riapriremo il 17 ma le iscrizioni saranno  aperte dal 1 al 7 settembre, poi daremo i posti liberi ad altri bimbi per altre indimenticabili avventure.

E rifletto..con noi oggi c’era una parte di mondo: Italia, Algeria, Marocco, Costa d’Avorio, Perù, Ghana, Senegal, Polonia tutti Insieme. Che bella avventura è PortosLab!

Mi ritrovo nelle mani un sacchettino di juta con il sale di Cervia, donatomi da un’amica, la conchiglia regalatami da un bimbo, il sale nei capelli ed il quaderno che ho fatto girare sul pullman dove chi voleva poteva lasciare un pensiero, un disegno, una frase anche nella sua lingua…manca la mia testimonianza che metterò in calce e leggerò con calma e cuore grande ciò che troverò in quelle righe.

Mi mancate già adesso ragazzi, bambini, famiglie, volontari…e spero davvero che qualcuno di voi voglia aggiungere qualcosa a questo mio lungo lunghissimo riassunto..ma lo sapete..sono logorroica….vi voglio bene!

Lasciatemi ancora un piccolo ma grande pensiero

Grazie a Mariella che ha creato Ufo il gufo, gnomi e raccolto fondi.

Grazie a chi li ha regalati ed a chi ne ha uno in casa. Eravate tutti con noi perchè è anche grazie a voi che abbiamo potuto fare questa gita!

Grazie davvero perchè vedere realizzato anche quest’anno il desiderio di tutti noi è un gesto davvero grande!

Mariella prosegue nelle sue creazioni perchè questa giornata vorremmo fosse un appuntamento annuale..e lo dobbiamo anche a chi ci ha dato una mano, non solo a Parma ma anche ai nostri Soci e simpatizzanti di tutta Italia.

Grazie davvero grazie!

Sara

********************************************************************

Come l’anno scorso ho trascorso una magica giornata a Cervia insieme a PortosDurante tutta la settimana io e Sara ci siamo sentite al telefono , come sarà il tempo? Pioverà a Cervia? Non vi nascondo che venerdì sera ha piovuto tanto ed il pensiero è volato subito ai bimbi di Portos , pensavo alla giornata che non sarebbe stata speciale Invece..sabato sole… passo prendere Stefano e via… direzione Cervia, dove incontriamo anche Agnese e Zusanna, Aspettiamo il pullman ..Sara sta’ arrivando. Ed ..eccoli. ..tanti cuccioli dai visi sorridenti ..a dire la verità quanto sono cresciuti da anno scorso!. ..Giusto il tempo di mettere lo zaino sotto ombrellone e Puff spariti in un nano secondo…tutti in acqua (passano gli anni ma i bimbi sono tutti uguali ) il mare è magico …Arriva l’ora di pranzo ci mettiamo insieme attorno ad un tavolo per condividere quello che si è portato. Rivedo con piacere una famiglia dal cuore d’oro Flora, Massimo e i loro 6 figli belli come il sole… Per la piccola Manu sono diventata una brava metereologa perché ho previsto che non ci sarebbero stati tuoni e pioggia. .Una giornata davvero speciale piena di confidenze sorrisi e abbracci.. Prima di salutarci un gelato in compagnia… e poi tutti a casa… con il ricordo di questa giornata speciale.   Annamaria

aggiungo alcuni commenti arrivati su Facebook :

Flora: Sara tu sei la nostra vita ti vogliamo un mondo di bene. Persone come te le devono clonare x non ce ne sono. Sei speciale, unica, umile, e penso che in questo mondo non ce ne sono. Ti voglio un mondo di bene. Sei la mia vita e ti porto nel mio cuore anche se non lo dimostro sei il mio cuore. tvb

Radia: Ti vogliamo tanto bene Sara! !!!!!!

Annamaria: Sabato pieno di gioia..La mia cara Amica Sara con l’associazione Portos è arrivata da Parma insieme a tante famiglie meravigliose, per passare una bella giornata al mare..ho visto bambini felici.. giocare in acqua e sulla sabbia ,ho visto papà giocare in allegria con i propri figli. Ho visto allegria ..Grazie ad Agnese e alla mia Zusanna e al dispettoso Stefano Pepo .Un bacio a tutti.

Gladys: Sara you are so kind to every body may God bless you ,protect you and guide u all your ways and all your family’s and friend’s. trad. Sara sei cosi ‘ gentile con ogni persona che Dio ti benedica, ti protegga e guida u tutti i vostri percorsi e tutta la tua famiglia e amici.

Sara..mia omonima: Sara. …hai centrato in pieno il senso del rapporto che si instaura con il prossimo. Condivido ogni tua parola….e mi emoziono…momenti indelebili e che fanno bene al cuore…ciao !

Pubblicato in Chi Siamo, Collaborazioni, Portos, PortosLab, raccolta fondi, Ringraziamenti, Sociale, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Parma Etica Festival 2016..Portos c’è!

Una domenica davvero unica, come sempre quando ci troviamo per fare qualcosa d’importante e che sopratutto co faccia divertire. La squadra stamane è fortissima e numerosa. Sara, Mariella, Eliana, Lia, Mariam, Andrea, Gianpio. Qualcuno sapeva già cosa avremmo fatto, qualcuno no. Ed è stato sorprendente vedere i due giovani di Portos metterci impegno, serietà, pazienza, accoglienza, sorrisi…insomma sono stati davvero bravi..ma andiamo con ordine.

Appuntamento alle 9.30 ..e lì non ci piove..tutti puntuali! Ormai siamo di casa ma vado a cercare Simonetta per chiedere se il posto a noi dedicato fosse sempre quello. E’ dall’apertura del Festival che parteciapiamo…non vendiamo nulla, non chiediamo niente ..solo fare divertire grandi e piccini con materiali di recupero…e sopratutto..divertirci noi. Perchè sono momenti in cui stimo Insieme ed è sempre un bel modo di essere Associazione. Torno e le “ragazze” hanno già preparato i tavoli..caspita ma sono diventata così lenta? Eppure pensavo di avere fatto in fretta…

La bici addobbata dal nostro striscione ci piace davvero tanto!

Mariella dirige, dopotutto i banchetti sono responsabilità sua..e da una scatola di cartone ricava un appoggio colorato di gufi e segnalibri colorati, i nostri gadget…cos’ha nelle mani quella donna? Quante meraviglie riesce a creare…che invidia!

Ci dividiamo i laboratori, sono tre..uno con la plastica, uno con la carta, uno con lo spago e le cannuccie. Chi fa cosa non lo so ma ecco la prima bimba “Lola” che si ricorda di noi dall’anno scorso ci si siede accanto..lei poi deciderà cosa fare…è una nostra “fans” e ci aspettava anche quest’anno con la sua mamma…“abbiamo ancora i lavori dello scroso anno!” queste sono soddisfazioni!!

Si disegna, si colora, si incolla, si inseriscono pezzi di plastica colorata e si creano medaglie, collane, bracciali, cerchietti, segnaposti, anelli e tutto ciò che la fantasia di quel momento ci suggerisce.

Eli come da tradizione torna con le ciliegie, Andrea porta i caffè, Lia si diverte, Mariella si ingegna, Sara…scatta foto..Pio e Mariam sono i più impegnati. questo bisogna ammetterlo..hanno dalla loro l’energia, la voglia di sperimentare, la novità…

Diventa come una piccola catena di montaggio dove ognuo sa bene cosa fare ed è una percezione davvero unica…non c’è caos, non c’è disordine..ovvero c’è un disordine ordinato…un bel lavoro di squadra..

Ci sono amici che vengono a salutarci ed altri che vengono a conoscerci. Come il clown Spillo, in versione “borghese” che accompagna una bellissima truccabimbi. Lancia una sfida di palloncini ad Andrea ed una promessa “a settembre vengo a trovarvi in laboratorio!” E’ simpaticissimo con un’accento reggio\modenese che già di per sè è simpatico e, come dice lui “assomiglia in qualche modo al grande Paolo Poli!” ed è proprio così.

I nostri tavoli si riempiono di bimbi e genitori, ognuno crea, ognuno torna a giocare, ognuno si porta a casa quell’oggetto così prezioso fatto insieme a mamma e papà, gli adulti ritornano a giocare, non guardano cellulare nè orologi ed è questo lo scopo dei nostri laboratori..e delle materie che utilizziamo, sono in tutte le case, basta un pò di volontà, tempo e pazienza ed oplà…si sta Insieme tramite un gioco, si comunica, si parla.

Ma cosa succede? Eli mi guarda, Lia e Pio ridono, Mariam scappa, …allora c’è di mezzo un animale…Mariella è distesa a terra. Qualcosa non và? Come sempre mi prende l’ansia..poi vedo accanto a lei un pappagallo verde e giallo..stanno comunicando? Mi spiegano che è un pappagllo addomesticato e cieco da un occhio..e che gli piace la compagnia. Così Mariella per fotografarlo meglio si mette a suo livello..E’ un immagine bellissima! Dopo la foto con le tazze a grugno, la vice presidente distesa per terra direi che siamo davvero una forza!

Arriva mezzogiorno e  dobbiamo liberare..”Ci siete oggi pomeriggio?” Purtroppo no…ognuno ha degli impegni famigliari e non possiamo fermarci oltre.

Sbaracchiamo. Rimettiamo tutto nel carrello verde a pois bianchi, quello con le ruote che ci aiuta nel trasporto. Liberiamo la bici. Ci si abbraccia e ci si saluta…“quando torni a Parma ti vengo a trovare!” e mi accorgo di un cuoricino rosso con il mio nome…grazie….

Questo è Portos, questi i suoi volontari. Spazio per tutti.

Un bravo leader deve esserci, deve fare un passo indietro e sopratutto dare l’esempio. Questo non mi stancherò mai di dirlo. Un supporto presente e non invadente. Anche soltanto scattando foto. Ci sono.

Grazie ai miei volontari e volontarie,

grazie a Simonetta ed a tutto lo staff di Parma Etica Festival 2016

grazie a chi è venuto a trovarci ed a ritrovarci

grazie a chi si è seduto con noi, a chi ha giocato e creato con noi

grazie in modo particolare, a Mariam e  Gianpio per l’impegno, la costanza, la disponibilità…non si sono mossi dal tavolo! Bravi!

Sara

 

Pubblicato in Chi Siamo, Collaborazioni, Portos, Ringraziamenti, Sociale, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ultimo sabato a PortosLab

Sabato speciale, sabato triste, sabato a sorpresa, sabato con ospiti, sabato inconsueto, sabato in libertà!

Ma andiamo per ordine. Lia e Gianpio direttamente da Foggia ci hanno fatto compagnia sabato mattina. Sveglia presto, caffè e via…cosa li aspetta? A grandi linee sanno che faremo compiti, che i piccoli “mostri” faranno mille domande, che ci sarà una merenda speciale…Oggi pochi adulti, chi in ferie, chi a Vienna, chi aspetta Nina…il caffè è assicurato..Elimerenda c’è! Sara, Andrea, Vittorio anche e  i due nuovi aiutanti..Portos a tutti gli effetti!

Arrivano i  bimbi…chi con i libri delle vacanze, chi con tre compiti, – ma si può? – chi con nulla, chi per festeggiare, chi per parlare della gita. E..Maria che è venuta a trovarci!

Di solito non teniamo bimbi che non siano del Laboratorio perhè questa è la regola. Ci si distrae, loro si annoiano ed invece noi dobbiamo “compitare” come dice una bimba.

Oggi eccezionalmete rimane con noi. E’ l’ultimo giorno e lei ben sa che di attività scolastiche ne avremo poche, ma soprattutto…aveva voglia di tornare…

Io mi dedico ai tre compiti. Lia e Pio subito a loro agio si impegnano con i giochi…chi fa gare di schede, chi colora, chi “usciamo?“, chi compila cruciverba, chi chiacchiera facendo gossip, chi balla, chi crea con il pongo, chi si siede sui tavoli (Ale non lo faremo più…) ..insomma nel giorno dei non compiti si impara giocando…dopotutto questo è il nostro slogan! PortosLab:imparare giocando.

Dov’è Foggia? Non riporto i vari posti che alcuni hanno detto, piazzando la città al nord o addirittura in un’altra città…Ci siamo guardati…a settembre geografia! O sul pullman quando andremo in gita..potrebbe essere una buona idea!

Merenda? Cosa c’è? Colomba e Nutella..anzi..copiosa Nutella sopra alle fette di colomba..Eli ci vizia…inutile dire che le bocche erano tutte color marrone, che le dita erano appiccicose, che l’aranciata è finita velocemente..che..insomma non è avanzato nulla…

Mounia ci ha portato dei dolcetti tipici del periodo del Ramadan…li abbiamo tenuti segretamente in cucina e dedicati agli adulti…Grazie!

Fuori! Si gioca! Nascondino….e chiacchiere per gli adulti…i bimbi si gestiscono da soli, giocano, imbrogliano, si divertono…fino a quando arriva il momento…il primo ad andare è Motti…lo salutiamo tutti perchè lui non sarà con noi in gita sabato prossimo…lui è un pò triste..ma ll’orecchio gli sussurro “ in macchina c’è una cosa per te!

Già perchè i bimbi sanno che l’ultimo giorno c’è una sopresa speciale…che non è stata consegnata oggi..chissà perchè…Perchè per noi l’ultimo giorno è sabato prossimo!

Credo proprio sia così..la GITA! Al mare tutti insieme, come lo scorso anno..Cervia ci aspetta, il mare, i bimbi e le loro famiglie senza orologi, senza tempo, senza pensieri….chi il mare non lo hai mai visto, chi ne ha paura, chi sguazza come un pesciolino, chi raccoglie conchiglie, chi si rilassa al sole…saremo ancora io e Flora le più rosse di sole quest’anno? Porterò la protezione 50..e vedremo!

Sara

 

 

 

Pubblicato in Chi Siamo, Collaborazioni, PortosLab, raccolta fondi, Sociale, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Parma Etica Festival 2016…Portos c’è!

Laboratori creativi con materiali di riciclo - Copia

Domenica 5 giugno vi aspettiamo all’ex Eridania per Parma Etica Festival

Lia, Gianpio, Mariam, Sara, Mariella, Eliana, Mariella ed Andrea vi aspettano!

Medaglie e fiori di plastica, bracciali e collane di cannucce e….queto sarà una sorpresa!!

Ufo il gufo , topolini e gufetti di Mariella saranno in bella vista….

Quindi dalle 10 alle 12 vi aspettiamo..siamo sotto alla struttura dove si pranza….

Pubblicato in Chi Siamo, Collaborazioni, Portos, Ringraziamenti, Sociale, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento